• La cultura alternativa bulgara contro il potere mafioso

    By on Jan. 7, 2010
    Nel gennaio del 2009, l’allora sindaco della città di Sofia e attuale primo ministro della Bulgaria, ha proibito le manifestazioni contro il governo nate dal disincanto dei cittadini nei confronti della corruzione del Paese; secondo Transparency International, la Bulgaria è ufficialmente lo stato più povero e più corrotto dell’Unione Europea.